Perchè è importante essere assolutamente in prima pagina nei motori di ricerca?

statistiche click in base a posizione su googleI tempi sono cambiati e ad oggi risulta sempre più fondamentale essere presenti nei motori di ricerca, Google in primis (dato che detiene circa il 95% del mercato della ricerca on-line). Non basta però essere presenti nei motori di ricerca (la cosa infatti non è scontata e ad oggi ci sono siti non ancora indicizzati dagli spider), bisogna essere visualizzati nella prima pagina di google.

Ma perché è così importante??? Semplicemente perché rispetto agli anni passati oggi sono cambiate le abitudini dei consumatori, mentre un tempo il lettore leggeva fino alla 4-5 pagina di google, oggi si ferma alla prima pagina, massimo la seconda. Ciò è dimostrato anche da una ricerca americana (Icrossing, The importance of one-page visibilitylink) da poco pubblicata (e da una che già prevedeva il trend nell’ormai lontano 2006 – link) che ha evidenziato che il 95% dei click da Google, Yahoo e Bing arriva dalla prima pagina e solo il 2-3% dalla seconda e terza.

Statistiche: Click in percentuale in base alla posizione (Fonte)
PosizioneVisualizzazioniClick %PosizioneVisualizzazioniClick %
12,834,80634.35%1191,9781.11%
21,399,50216.96%1269,7780.85%
3942,70611.42%1357,9520.70%
4638,1067.73%1446,8220.57%
5510,7216.19%1539,6350.48%
6416,8875.05%1632,1680.39%
7331,5004.02%1726,9330.33%
8286,1183.47%1823,1310.28%
9235,1972.85%1922,0270.27%
10223,3202.71%2023,9530.29%

Quali sono le cause che portano a queste statistiche?

Le cause più evidenti di questo cambiamento sono:

  1. “Si trova tutto nella prima pagina”: questo perché è cambiata la strategia dei motori di ricerca che, mentre una volta ci fornivano al massimo 10 risultati per pagina, ora tendono ad inserire “tutto nella prima pagina”. Il nome tecnico di questa nuova strategia di presentazione dei risultati è Universal Search, ovvero ricerca universale. Quest’ultima, oltre ai classici 10 risultati (detti organici), porta nella prima pagina dei risultati: immagini, video, mappe provenienti da Google Maps, annunci pubblicitari a pagamento (pay per click). La ricerca universale da sicuramente un servizio di qualità al navigatore ma fa sì che lo stesso trovi i risultati che gli servono senza dover proseguire con la ricerca nelle pagine successive.
  2. Cultura dei motori di ricerca: ad oggi l’utilizzo sempre maggiore di internet fa si che sempre più persone conoscano come funzionano i motori di ricerca, questo comporta una maggiore precisione sulle parole usate per effettuare le ricerche data dalla maggiore consapevolezza nell’uso del motore. In questo modo i risultati saranno più precisi e sarà più semplice trovare quello di cui abbiamo bisogno all’interno della prima pagina.
  3. E’ aumentato il numero di siti web: questo incremento ha fatto si che i risultati per ogni ricerca aumentino, ma anche, che molti di questi, non risultino degni di nota, nel senso che potrebbero essere siti poco aggiornati o con scarsi contenuti che, proprio per questo motivo, Google inserisce nelle ultime pagine. I risultati degni di attenzione, quindi, sono in genere quelli che si trovano nelle primissime pagine e gli utenti lo hanno ormai imparato.
  4. Velocità di ricerca e “riprova, sarai più fortunato”: la società moderna produce individui il cui unico interesse è trovare l’informazione di cui si ha bisogno nel minor tempo possibile. Questo fa si che, se il soggetto non trova quello che cerca nella prima pagina, piuttosto di visitare le pagine successive proverà un’altra ricerca, magari specificando termini più dettagliati.

Come si può intervenire per affrontare questi problemi?

Le soluzioni sono due:

  1. Ottimizzare la visibilità e il posizionamento dei siti web in modo che siano portati “automaticamente” da Google in prima pagina.
  2. Fare ricorso al pay per click, tramite il quale saremo in prima pagina senza necessariamente avere un sito web ricco di contenuti ed ottimizzato per i motori di ricerca
Condividi nei social media:
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Twitter
  • StumbleUpon
  • Print
  • email
  • oknotizie

 

11 Commenti su “Perchè è importante essere assolutamente in prima pagina nei motori di ricerca?”

  1. siti web Postato da Marco P.:
    31/08/10 - 12:59

    Complimenti per il post, avevo già visto le statistiche di Chitika ma queste sono nuove… grazie della dritta!
    Ah… chiedo, per vedere la ricerca è necessario lasciare la mail?

  2. siti web Postato da Alt Design:
    31/08/10 - 14:31

    @Marco P.
    Grazie.
    Se ti riferisci alla ricerca di Icrossing la risposta è sì. Comunque non preoccuparti, non mandano spam e puoi scaricarti anche altri interessanti report e articoli.

  3. siti web Postato da Giampaolo:
    31/08/10 - 17:32

    Interessante post, dopo due anni sono riuscito ad arrivare all’inizio della terza pagina di google per “software gestionale” ma finora su circa 5400 ricerche al mese che ci sono, solo 320 impressioni alla terza pagina e solo 22 click. Se fossi in prima pagina avrei un sacco di visite in più.

  4. siti web Postato da Alt Design:
    31/08/10 - 17:40

    @Gianpaolo
    Come ti capisco… anche noi per alcune chiavi siamo ancora in seconda pagina! L’importante è continuare sempre con la seo e il web marketing… i risultati arriveranno.
    Sono consigli per seo alle prime armi ma, ti consiglio ugualmente la lettura dell’articolo:
    35 consigli per ottimizzare e posizionare il tuo sito web nei motori di ricerca
    magari trovi qualche spunto utile.

    Ciao… e grazie del commento!

  5. siti web Postato da flowers80:
    31/08/10 - 22:09

    In pratica non c’è scampo… o assumi un seo che ti porti in prima pagina oppure sei morto!
    Bell’articolo. Ciao.

  6. siti web Postato da Michele De Capitani:
    01/09/10 - 06:32

    Interessante questo studio, e posso confermarlo in toto.

    Ormai le posizioni utili si sono ridotte drasticamente, specialmente su Google, e variano da SERP a SERP in funzione appunto dei risultati dell’universal search.

    A volte, specialmente nel turismo, l’unica posizione organica visibile senza scrollare la prima pagina è puramente la PRIMA POSIZIONE, questo significa che l’utente prima di trovare i risultati organici si ritrova dai 23 ai 27 links legati alla sua ricerca… direi un po’ tantini per ottenere gli stessi click through di qualche anno fa… :D

    Complimenti per l’articolo e per la ricerca.

    Buon lavoro,
    a presto.
    Michele

  7. siti web Postato da Alt Design:
    01/09/10 - 08:17

    @flowers80
    Eh, pare di sì. Grazie!

    @Michele De Capitani
    Grazie Michele, fa piacere avere un commento così autorevole.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ 4 = 5